Per una settimana TORINO CAPITALE DEI COCKTAIL

Commenti (0) Eventi, News

cocktail3

cocktail2

Lo splendido centro storico della città dei Savoia, ospiterà per la prima volta la Torino Cocktail Week, dal 27 marzo al 2 aprile. Un ricco programma di attività che avvicinerà neofiti, addetti ai lavori e chi vuole saperne di più, all’ampio e variegato mondo della miscelazione. Teatro della manifestazione il Quadrilatero Romano, il Bar Carlina, la vineria ristorante Tre Galli, e oltre trenta tra i migliori cocktail bar della città, quinta di competizioni all’ultimo drink, con bartender di fama internazionale, ricette classiche, creative, innovative, distillati pregiati dai cinque continenti, atmosfere suggestive, educational, interazioni fra cibo e drink, e degustazioni, che punteranno i riflettori sui più celebri banconi del capoluogo piemontese. Una prima edizione che si ispira ad una celebre manifestazione inglese, con un format di sicuro appeal, che prevede la creazione di piatti gourmet e di speciali menu cocktail, creati da affermati bartender dei locali selezionati. Il pubblico potrà scegliere il proprio tour ideale, degustando i drink miscelati a seconda del tema della giornata: vodka, gin, whisky, rum, vermouth. Una settimana intera dedicata alla miscelazione con un format semplice: sette giorni, cinque spirits differenti con giornate e un programma che più ghiotto non si può, consultabile sul sito www.cocktailweektorino.it. Occorre però munirsi di un indispensabile cocktail pass a 15 euro, acquistabile on-line, che garantisce sconti su cocktail speciali preparati dai bartender per la manifestazione, (4 cocktail al giorno a cinque euro per tutta la durata della manifestazione), ma anche la partecipazione a workshop e masterclass e l’accesso al Cocktail Village. Ma anche la ristorazione sarà coinvolta, con tantissimi ristoranti, convenzionati, che forniranno menù appositi con piatti tipici della tradizione e non, abbinati alle degustazioni. I templi del bere sabaudo, tutti presenti, dagli storici, ai contemporanei, ai cosmopoliti: Affini, Al Bicchio, Arancia di Mezzanotte, Barz8, Wallpaper, Distilleria Quaglia, Fab, Inside, KM5, La Bicyclette, La Drogheria, La Casa del Demone, La Revoltosa, Le Panche Cocktail Bar, L’Obelix Cafè, Macario Cafè, Mago di Oz, Mad, Opposto Cocktail Bar, Pastis, Pepe, Quadrix, Sfashion Cafè, Shore Cocktail Bar, Smile Tree, Vermoutheria Barolino Cocchi, ZeroBar, e ovviamente il Carlina Restaurant & Bar, bar d’hotel di fama internazionale e la gloriosa ed elegante enoteca e ristorante Tre Galli. Ma attenzione alla quantità di cocktail ordinabili, che non saranno più di 4 in una sola serata, per comunicare un comportamento responsabile e senza eccessi.

bar carlina

Il Bar Carlina, posto all’interno dell’hotel NH, sull’affascinante piazza Carlina, oggetto di un recente restauro, è caratterizzato da un design minimale e sofisticato. Il ristorante è caldo e accogliente, con una cucina internazionale ricercata, che strizza l’occhio al territorio, ispirata dall’head chef ucraino Vasyl Andrusyshyn, trentenne, con alle spalle anni di esperienza in cucine cosmopolite e premio Lavazza ‘Una grande promessa 2016’. Mentre l’american-bar è il regno del barman Alberto Terzi, a cui si devono cocktail e long drink, miscelati con mestiere, e tartine e appetizer preparati al momento dalla cucina proposti anche in divertenti percorsi cibo/drink raccolti in un’ampia carta. Per la Torino Cocktail Week, Alberto Terzi, proporrà in esclusiva, sei cocktail speciali. Cinque cocktail sono alcolici e hanno come base differenti distillati: Fozza Indah (Gin), Hai detto banana? (Whisky), Mai Chai (Rum bianco), Belle epoque (Vermouth rosso), Bruto (Vodka); mentre il sesto, Ghibli, è analcolico, con pompelmo, arancia e the verde.

tre-galli

La vineria ristorante Tre Galli, in via Sant’Agostino 25, nel cuore del Quadrilatero Romano, dopo l’apertura nel 1997, ha contribuito alla rilevante riqualificazione della zona, oggi una delle più frequentate della città. Gli ambienti e le atmosfere ricordano i bistrot parigini, mentre la cucina, coordinata dallo chef Andrea Chiuni, rilegge con misura la solida tradizione piemontese con materie prime di pregio, e una carta dei vini con oltre 1200 etichette, tra le più importanti e interessanti del Piemonte. Per la Torino Cocktail Week, verranno preparati tre piatti speciali a un prezzo convenzionato, insieme ai rispettivi cocktail. Si inizia con un risotto al ragù di cortile e cipollotti di Tropea che viene servito con un cocktail a base di vodka, chocolate bitter, peperoncino e arancia pestata. Si continua con il filetto di maiale alle erbe, indivia e composta di mele al vino rosso abbinato a una tisana alle erbe di montagna e gin Mayfair. Come dessert I Tre Galli portano al tavolo un biscotto di pasta sfoglia con mela ripiena di cioccolato bianco, scorza di limone, noce e uva passa, da bere con il rum Blackwell Jamaican.

by Redazione