Terzi: il tempio del caffè artigianale

Commenti (0) Modena & Co, News, Personaggi

Manuel-Terzi-di-Caffè-Terz-Intervista

terzi4

Ecco una buona scusa per visitare il prezioso centro storico di Vignola, un borgo medievale tra i meglio conservati della provincia di Modena, all’interno del quale ha aperto da quattro anni, una piccola torrefazione, dove si prepara una delle migliori “tazzine” in circolazione. Un vero e proprio tempio del caffè, che conferma quanto gli italiani siano riconosciuti maestri nel trasformare una semplice bacca in una prelibata e fine bevanda, dove prendono vita momenti di cultura del prodotto, degustazioni e corsi. L’artefice è Manuel Terzi, un imprenditore appassionato di caffè, nato in una famiglia impegnata da tre generazioni nella gestione di pubblici esercizi. Un inizio precoce a dodici anni, lavorando nei locali, mentre va a scuola, e una volta completati gli studi, esperienze diverse, fino a scoprire la passione per il caffè. Si specializza, frequentando corsi, stage, viaggiando, studiando, diplomandosi Capo Barman AIBES, sommelier Professionista AIS, Espresso Italiano Specialist, diventando Assaggiatore di Caffè, Maestro dell’Espresso e Giudice Nazionale. Poi nel 2001 finalmente il concretizzarsi di un sogno, con l’inaugurazione di “Caffè Terzi”, in centro a Bologna, una degustazione più unica che rara, con la selezione, l’approvvigionamento e lo stoccaggio di diverse varietà di caffè crudo, la torrefazione in proprio on demand, e infine la qualificata mescita di caffè in un ambiente dedicato. L’idea di un luogo dove trovare esclusivamente caffè, piace, e il brand si afferma definitivamente, con l’apertura di diversi stabilimenti di tostatura artigianale, dove produrre caffè di altissimo livello, per un’ottantina di clienti nel mondo, che abbiano a cuore la valorizzazione degli oltre millecinquecento aromi che compongono il patrimonio olfattivo del caffè. Nel frattempo insegna, pubblica alcuni volumi sul caffè e fornisce consulenze. Poi nel 2013, l’apertura a Vignola di un locale di sperimentazione, con un arredamento innovativo, fatto di strutture modulari che consentono una maggior condivisione con il cliente, in luogo dei tradizionali banco e pedana. Superlativo il caffè, da gustare scegliendo fra due miscele, un decaffeinato ottenuto senza utilizzo di solventi, e 5 monorigine a rotazione, da raccolto corrente, provenienti dalle migliori piantagioni del mondo, che Manuel seleziona accuratamente, solo dopo averli assaggiati crudi e poi tostati. Di incredibile intensità e cremosità il cappuccino, ottenuto con latte di mucche che si cibano di solo fieno. Un paradiso dei coffee lover, dove imparare a riconoscere il caffè di qualità, in tutte le sue espressioni.

terzi3

 di Luca Bonacini
Pubblicato su Qn Resto del Carlino – gennaio 2018