Cantine Aperte 2017 ! 60 Cantine tutte da scoprire

Commenti (0) Eventi, News, Vino

cant1

cant2

Cantine aperte 2017. Un appuntamento a cui non si può mancare, che da venticinque anni sposta per un week end, wine lowers, appassionati gourmet, sommelier, famiglie e semplici curiosi, per avvicinarsi al mondo del vino e conoscere dal vivo i produttori. Un evento a carattere nazionale che si svolge contemporaneamente in 20 regioni italiane, attraverso 1000 cantine aderenti, sparse sul territorio nazionale, dal Trentino alla Sicilia, nel quale il vino sarà protagonista assoluto, svelandosi nei racconti appassionati dei singoli produttori che da un anno attendono questo momento. Visite guidate ai vigneti e alle cantine, degustazioni, cene a tema o con abbinamenti cibo-vino, spettacoli a sfondo enogastronomico, educational, e momenti di approfondimento per migliorare la propria conoscenza sul vino, dove tutti a seconda del proprio grado di conoscenza potranno approcciare il nettare di bacco, dall’escursionista enogastronomico, all’enoturista, dall’appassionato degustatore, alla massaia, lieti di lasciarsi coinvolgere in una due giorni che parla di territorio e di ancestrali tradizioni. In Emilia Romagna, saranno 60 le cantine aderenti, tra Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Imola, Ravenna, Faenza, Ferrara, Forlì e Rimini, coordinate dalla puntuale organizzazione dell’associazione Movimento Turismo del Vino, grazie al rinnovato consiglio direttivo, e alla neo presidente Antonella Breschi Perdisa, che prende il testimone da Alberto Fiorini. Si potranno assaggiare tutti i più significativi vini e cibi della regione, dalla Malvasia di Parma all’Albana di Romagna, dal Sangiovese al Lambrusco, dai monovarietali agli uvaggi, dai salumi ai formaggi, dalla verdura alla frutta, dai pani ai dolci, incontrando come detto il vignaiolo, figura cardine, del lavoro in vigna e in cantina. Novità dell’anno è il progetto che prende vita proprio da maggio 2017 e dal titolo “Amici del Movimento turismo del vino Emilia Romagna”. Si traduce nella volontà di coinvolgere artigiani alimentari locali per essere inseriti, durante tutto l’arco dell’anno, nel circuito delle cantine associate e nelle manifestazioni in cui l’associazione sarà soggetto attivo. Antonella Breschi Perdisa, presidente, spiega: “Il Movimento turismo del vino Emilia Romagna punta sulla valorizzazione del vino e della cultura del fare accoglienza in cantina, ma vuole legarsi sempre più al cibo, alla materia prima del territorio e agli artigiani locali che sanno sapientemente lavorarla. Per questo, la scelta nostra di sviluppare il progetto e comunicarlo nella conferenza stampa di Cantine Aperte, mercoledì 24 maggio, nella sede del laboratorio di ‘A Scuola di Gusto’, brand di Iscom Bologna, come segnale di collegamento con gli operatori del settore: cuochi, sfogline, panificatori, pasticceri e così via. Forte anche il segnale di vitalità e la voglia di valorizzare e crescere insieme ad altre realtà del settore, iniziando proprio da “A Scuola di Gusto”, la struttura di formazione di Confcommercio Ascom Bologna, accreditata presso la Regione Emilia Romagna, insieme alla Presidente dell’Associazione Sfogline di Bologna, Paola Lazzari”. La Presidente dichiara una precisa volontà associativa: “Puntiamo a cercare collaborazioni con i tour operator e le agenzie delle diverse aree territoriali della regione per cercare di attrarre turisti in cantina, vera missione della nostra associazione”.

By Redazione