Neuroselling, il nuovo volume di Vincenzo Russo e Giorgio Gabrielli

Commenti (0) Eventi, Libri, News

NEUROSELLING

1v

Gli efficaci risvolti che le neuroscienze possono riservare all’universo del marketing e alle tecniche di vendita, sono stati svelati in una presentazione nella splendida Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani (il Senato della Repubblica), lo scorso 5 ottobre, alla presenza dei due autori: Vincenzo Russo prof. Associato di Psicologia dei Consumi e Neuromarketing e Coordinatore Centro di Ricerca di Neuromarketing “Behavior and Brain Lab IULM” presso la IULM di Milano e il prof. Giorgio Gabrielli docente a contratto di Neuromanagement presso la IULM di Milano. La bellissima galleria a volta, denominata sala Zuccari, posta al primo piano del palazzo è l’unico ambiente ad essere rimasto immutato nel corso delle numerose ristrutturazioni di Palazzo Giustiniani. L’incontro introdotto dal senatore Dario Stefano e moderato dalla giornalista RAI Federica Pezzali, ha affrontato le dinamiche connesse alle neuroscienze nei processi di persuasione e il neuromarketing nelle tecniche di neuroselling. Un volume su un tema ancora non così diffuso, frutto delle moderne ricerche che studiano le reazioni dell’amigdala e del cervello e si pone come testo scientifico di approfondimento sui processi persuasivi, in particolare sui meccanismi di risposta inconsapevole del cervello, che ha a che fare con le decisioni, le emozioni e le percezioni inconsce, alla luce delle più recenti ricerche neuroscientifiche. Il risultato è un vademecum che induce alla scoperta di queste dinamiche ancora poco conosciute, rivolto a tutti i livelli di conoscenza, sia scientifico che pratico, alle aziende e ai singoli professionisti. “In un contesto fortemente competitivo, in cui la relazione commerciale è un elemento critico, sapere quali soluzioni e comportamenti sono più funzionali per il successo della vendita diventa strategico. Dall’inizio degli anni Duemila, lo sviluppo di potenti strumenti di indagine sul cervello e le neuroscienze hanno reso possibile scoprirli: oggi, infatti, sappiamo come vengono prese le decisioni e, di conseguenza, possiamo applicare queste fondamentali conoscenze alle relazioni commerciali. Con il neuroselling – quella disciplina che considera centrali, nei processi di vendita, le funzioni del cervello e il rapporto della mente umana con emozioni e scelte – tutti i venditori potranno diventare dunque più efficaci ed efficienti, aumentando le vendite e mandando in soffitta conoscenze obsolete che non servono più a nulla”. Un’occasione da non perdere per ammirare la sala Zuccari e il ciclo di opere raffiguranti la vita di Salomone interamente decorate ad affresco, originariamente attribuite all’artista Federico Zuccari (1539-1609) e che studi recenti indicano invece frutto del lavoro degli artisti Antonio Tempesta (1555-1630) e Pietro Paolo Bonzi (1576-1636). Una sala pregevolissima che conserva anche cinque arazzi raffiguranti: Il battesimo di Gesù, L’apparizione di Cristo alla Maddalena, La visitazione, La prudenza, L’abbondanza, realizzati nelle arazzerie medicee e restaurati di recente. Nel ‘600 la sala ospitava anche quindici opere dei grandi maestri del Cinquecento e del Seicento (Veronese, Dosso Dossi, Palma il Vecchio, Baldassarre Peruzzi, Domenichino, Tiziano, Caravaggio), prima che le vicende della famiglia Giustiniani portassero alla dissoluzione della collezione, poi ceduta ai Torlonia e al re di Prussia Federico Guglielmo III.

NEUROSELLING

Neuroselling

Il contributo delle neuroscienze alle tecniche di vendita

di Vincenzo Russo e Giorgio Gabrielli  – Hoepli Editore

Brossura / Dimensioni: 15,5 x 23 / Stampa: Bianco e nero / Pagine: XVIII-286 / ISBN: 9788836009534
Prezzo: € 24,90

20221005_163250

Vincenzo Russo

Professore Associato di Psicologia dei Consumi e Neuromarketing e coordinatore del Centro di Ricerca di Neuromarketing “Behavior and Brain Lab” presso l’Università IULM di Milano, si occupa anche di formazione nel campo delle tecniche di vendita, di analisi dei comportamenti di consumo e neuroscienze. È membro del Comitato scientifico di Milano Ristorazione e del Grand Giurì dello IAP, Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria. Esperto di processi decisionali e di motivazione di acquisto, autore di diversi libri di neuromarketing e numerosi lavori pubblicati su riviste scientifiche internazionali, collabora anche con testate divulgative nell’ambito food and wine.

Giorgio Gabrielli

nato a Roma, si è laureato con lode in Filosofia a Pavia con una tesi in filosofia morale. Ha conseguito nell’aprile 2013 il titolo di Dottore di Ricerca in Interazioni Umane: psicologia dei consumi, comportamento e comunicazione, presso l’Università IULM di Milano, con il profilo in psicologia dei processi organizzativi. È coach certificato ICF PCC e professore a contratto di Organizational Behavior & Neuromanagement e di Managing Yourself presso l’Università IULM di Milano. Attualmente è senior partner di Liberamente, società di consulenza di direzione aziendale, e consigliere di amministrazione indipendente di Tinaba, Banca Profilo e Restart.

Di luca Bonacini